• Livia Botta

7 - Rileggiamo le Linee d'indirizzo alunni adottati

Aggiornato il: 22 dic 2020

IL DOCENTE REFERENTE E I COLLEGHI


Anche se la funzione principale dei docenti referenti è quella di fungere da cerniera tra scuola, famiglie, servizi del post-adozione, enti e associazioni, non meno importante è il ruolo che essi svolgono nei confronti dei colleghi delle loro scuole.

Oltre ad affiancare il Dirigente nelle scelte che la fase iniziale della scolarizzazione dei minori figli adottivi comporta (primi contatti con le famiglie, tempi di inserimento, scelta della classe), sul versante della sensibilizzazione dei colleghi è loro compito mettere a disposizione materiale informativo e di approfondimento; pubblicizzare e promuovere iniziative di formazione e aggiornamento; fornire indicazioni metodologiche e materiali di supporto per la progettazione di nuclei tematici che hanno a che fare con l’adozione, la famiglia, le differenze etniche e culturali.

Affinché questo lavoro possa essere svolto con efficacia, è auspicabile che i referenti delle diverse scuole di un territorio si colleghino tra loro e lavorino in rete, così come fondamentale è il ruolo di coordinamento dei referenti da parte degli Uffici Scolastici Territoriali, anche ai fini della loro formazione.

Compito del referente è anche quello di informare i colleghi dell’iscrizione di minori adottati nelle loro classi ed eventualmente di affiancarli nella fase iniziale di incontro con le famiglie e di progettazione dell’inserimento, nonché di accompagnare e monitorare il percorso formativo dei casi più complessi che richiedono l’attivazione di percorsi personalizzati.

Sempre per i casi più complessi, è inoltre opportuno che i referenti curino il passaggio di documentazione e informazioni tra i diversi gradi di scuola (caratteristiche per percorso di apprendimento e competenze acquisite, fragilità e punti di forza, strategie che si sono rivelate efficaci…), con l’avvertenza tuttavia di richiedere l’autorizzazione dei genitori per quanto riguarda la trasmissione di eventuali dati sensibili.


Nella prossima puntata: "Buone prassi d'inserimento".

Continua a seguire il Blog.


Per saperne di più, puoi richiedere il fascicolo "Linee d'indirizzo alunni adottati. Istruzioni per l'uso" con una piccola donazione a sostegno del sito AdozioneScuola. Qui.

10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Salto di classe. I pro e i contro

Una domanda che mi viene posta con una certa frequenza – sia da parte di insegnanti che di genitori - riguarda la possibilità, nel caso di alunni che hanno iniziato la scolarizzazione con un anno di

Repetita iuvant. La storia personale a scuola

Il momento in cui viene affrontata in classe la storia personale è uno dei più delicati nel rapporto tra scuola e famiglia adottiva. Il timore dei genitori è che l’argomento non venga trattato con la

AdozioneScuola

presso STUDIO DI PSICOTERAPIA

Piazza della Maddalena 5/4

16124 Genova

cell. (+39) 349 1480147

p.iva 01222850990

www.liviabotta.it

contatti@adozionescuola.it

botta@adozionescuola.it

Iscriviti alla Mailing List per ricevere la Newsletter

di AdozioneScuola

Seguici anche su

  • Facebook
  • Instagram